LA SCUOLA

I NOSTRI INTERVENTI NELLE SCUOLE

La scuola è uno dei luoghi privilegiati di educazione. Oltre che dei suoi connaturali compiti didattici, la scuola è investita anche di responsabilità educative nuove, affiancandosi alla famiglia e – ove possibile – sostenendone l’opera di edificazione e maturazione delle nuove generazioni.

Non è più possibile pensare al solo ambito conoscitivo-cognitivo: è necessario inserire nel percorso di formazione dei futuri adulti anche l’educazione delle dimensioni emotivo-caratteriali, adottando quindi un’ottica di sviluppo umano integrale.

Perché questo possa avvenire è necessario perseguire e costruire un’alleanza tra genitori e insegnanti alla luce del comune compito educativo che, ciascuno secondo la peculiarità del proprio ruolo, è chiamato a svolgere.
Nello svolgimento dei reciproci compiti educativi, genitori e insegnanti possono necessitare di un aiuto concreto che possa offrire loro, all’occorrenza, un supporto adeguato e competente per affrontare al meglio alcune problematiche complesse.
A tale scopo il nostro team è in grado di offrire un aiuto sia ai genitori che agli insegnanti.

Le nostre proposte rivolte ai genitori

Come è ormai evidente da tempo, sappiamo che i cambiamenti culturali degli ultimi decenni hanno moltiplicato le sfide educative.
Internet, sessualizzazione precoce, integrazione, fragilità emotive…sono solo alcuni degli aspetti su cui le nuove generazioni di genitori sono chiamati ad intervenire. Spesso senza una bussola o la consapevolezza di possederne una.
Tutti i genitori desiderano educare al meglio i propri figli. E per farlo è necessario che essi stessi siano stati educati e vengano continuamente educati dalla realtà, ed anche dagli stessi figli.
Questo è il motivo per cui ci teniamo ad aiutare i genitori utilizzando ogni modalità che si riveli utile.

Accanto all’offerta di una consulenza psicopedagogica rivolta a ciascun genitore possa averne bisogno, attraverso uno sportello permanente all’interno della scuola, le nostre proposte sono di due tipi::

• Incontri informativi, in cui uno o più esperti incontrano i genitori al fine di passare loro i contenuti relativi ad un aspetto dell’educazione;

• Incontri formativi, in cui uno o più esperti coordinano un gruppo di genitori a riflettere e maturare assieme su di un tema educativo.

Le nostre proposte rivolte agli insegnanti

Agli insegnanti e agli educatori che operano nella scuola è chiesto non solo di trasmettere i contenuti teorici o pratici delle diverse discipline bensi di accogliere e poi rispondere ai bisogni umani più costitutivi che si palesano all’interno delle dinamiche relazionali con gli allievi e le loro famiglie. E’ chiesto loro altresì di mettere a fuoco possibili difficoltà, problemi, disagi e malesseri di cui gli allievi e le loro famiglie sono portatori e che incidono nel processo di apprendimento e spesso lo ostacolano. Non tanto per porvi direttamente rimedio, anche perché spesso si tratta di difficoltà relazionali che celano ferite profonde, ma per portarle a conoscenza, facilitandone la consapevolezza, perché possano essere affrontate nei contesti più adeguati ad offrirvi un aiuto concreto. A tale scopo può essere utile ricevere un supporto a gestire alcune situazioni complesse per poterle affrontare al meglio e con gli strumenti più adatti.

Come per i genitori, accanto all’offerta di una consulenza psicopedagogica rivolta a ciascun insegnante possa averne bisogno, attraverso uno sportello permanente all’interno della scuola, le nostre proposte ai docenti sono di due tipi:

• Incontri informativi, in cui uno o più esperti incontrano gli insegnanti al fine di passare loro i contenuti relativi ad un aspetto dell’educazione;

• Incontri formativi, in cui uno o più esperti coordinano un gruppo di insegnanti a riflettere e maturare assieme su di un tema educativo.

ITER DI PROGETTAZIONE DEI NOSTRI PERCORSI INFORMATIVI E FORMATIVI

Ci preme che i percorsi rispondano il più possibile alle esigenze dei genitori e degli insegnanti. Per questo motivo desideriamo dialogare il più possibile con la scuola, affinché sia un interlocutore attraverso cui raccogliere le informazioni per una costruzione condivisa del percorso.

Non proponiamo dei percorsi “preconfezionati”: programmiamo delle valutazioni in itinere che ci permettono di modificare – durante la fase di realizzazione – i contenuti delle nostre proposte, in modo da incontrare il più possibile le reali esigenze di genitori e insegnanti.

A differenza degli incontri d’informazione, in cui un “esperto” dialoga istruendo genitori e insegnanti, i percorsi di formazione fanno leva sull’esperienza stessa dei partecipanti. Proponiamo generalmente di iniziare il progetto con un incontro d’informazione sul tema avvertito come più urgente: in quanto momento introduttivo, sensibilizza alla partecipazione al successivo percorso di formazione che li vedrà direttamente coinvolti.

Il nostro proposito è di ottenere i seguenti benefici specifici:

Modificare o ampliare le percezioni dei genitori e degli insegnanti sulla propria identità, capacità e risorse (empowering, enrichment);
Promuovere un rafforzamento del legame tra i genitori e la scuola, e tra gli stessi genitori (solidarietà tra famiglie);
Favorire la formazione della comunità, in cui la dimensione verticale del tempo si incontra con quella orizzontale dello spazio, per animare spazi di vita buona.