LA CONSULENZA ED IL SOSTEGNO PSICOLOGICO

La consulenza psicologica offre uno spazio di ascolto ed un consulto durante il quale vengono esaminati alcuni aspetti di situazioni problematiche che creano disagio, malessere o sofferenza, se ne individuano l’origine e l’evoluzione, le risorse che è possibile attivare e le soluzioni possibili per risolverle e alleviarne il disagio o, in taluni casi, l’eventuale necessità  di coinvolgimento di altri specialisti.

Evolve di frequente in un percorso di sostegno psicologico, caratterizzato da un numero limitato di colloqui, volti ad identificare, spiegare e ridimensionare le problematiche e il disagio della persona ad ogni età, della coppia o della famiglia, attraverso l’individuazione e la condivisione di obiettivi realistici, a partire dalla storia e dalle aspettative individuali. Il fine è, dunque, quello di fornire alla persona un aiuto affinché risolva o impari a gestire le proprie difficoltà  autonomamente, grazie alla proprie risorse personali.

Gli ambiti di intervento

Generalmente la consulenza ed il sostegno psicologico sono interventi indicati per problematiche quali:

  • conflitti personali, familiari o lavorativi;
  • situazioni di crisi associate ad elevata sofferenza emotiva (gravi perdite, separazioni, lutti, malattie croniche o invalidanti);
  • periodi di forte cambiamento o difficoltà  decisionali riguardanti aspetti emotivamente importanti (affetti, famiglia, lavoro, ecc.);
  • problemi legati alla sfera della sessualità;
  • difficoltà legate alla relazione e alla educazione dei figli nei periodi dell’infanzia e dell’adolescenza o quando, ormai adulti, faticano a proiettarsi verso scelte definitive e verso l’autonomia.
    In alcuni di tali casi ed in base al tipo di disagio, si può, invece, essere indirizzati ad un percorso di psicoterapia.